fbpx
Vai su
7 April, 2020, 19:06

Wilson Blade 104 v7.0 – Recensione

Dopo avervi raccontato tutti i segreti della Blade 98, passiamo ora agli ovali più ampi della stessa serie, in particolare qui testiamo la Blade 104 v7.0, racchetta utilizzata nel circuito Wta da Venus Williams (Serena utilizza la 104SW).

Possiamo definirlo il modello dei grandi cambiamenti, il più evidente dei quali è sicuramente lo schema corde, che passa dal 18×19 del modello precedente al più ampio 16×19. Cambia anche il bilanciamento che arretra di 5mm portandosi a 32cm. In linea con gli attuali trend, la rigidità diminuisce e da 66 RA si arriva a 60 RA. Anche la lunghezza dell’attrezzo viene rivista e aumenta di 1cm.
Ultima novità, non meno importante, è l’introduzione della tecnologia FeelFlex impiegata in tutta linea Blade e che va a sostituire il sistema Countervail, la serie 104 SW, quella utilizzata da Serena Williams, a dire il vero rimane ancora fedele al CV. Il FeelFlex non è altro che l’evoluzione della tecnologia presente sui modelli Clash e che, grazie alla mappatura in carbonio posizionata in maniera strategica sull’attrezzo, gli conferisce minore resistenza alle torsioni, un impatto più prolungato con la palla che si traduce in un aumentato controllo del colpo e in generale un miglior feeling con la palla.

Il design della nuova serie Blade riprende quello proposto dalla nuova linea Clash, ma si contraddistingue per la marcatura verde lime nella parte superiore dell’ovale, quindi è l’abbinamento grigio verde in testa a identificare immediatamente questa famiglia di attrezzi.
La parte inferiore del fusto è nera e la zona mediana dell’ovale è caratterizzata dal colore grigio.
La vera novità estetica della Blade 7v è la nuova verniciatura opaca completamente gommata e touch friendly, ben più resistente delle precedenti versioni in vernice lucida.
Le nuove serigrafie esaltano le sue linee pulite, conferendole nell’insieme un design estremamente elegante. Dal punto di vista grafico, la cifra estetica è dominata da un minimalismo confermato dalla presenza sul telaio delle sole scritte Blade e Wilson sugli steli, qui rispettivamente in grigio e verde fluo.
In sintesi estrema: una racchetta bella ed esteticamente pulita.

Passiamo ora al campo
Come di consueto iniziamo dagli scambi da fondocampo. Il nuovo pattern 16×19 si fa subito sentire. Con facilità si riescono a scambiare colpi potenti e profondi, il nuovo schema corde ha reso molto più facile anche generare palle cariche di spin. Il braccio non si affatica nell’esecuzione dei colpi con questa racchetta in stile classico, ma con una nuova anima. Questa sua facilità d’utilizzo è sicuramente un vantaggio non da poco, che però nasconde come sempre delle insidie. Occorre abituarsi al cambiamento e come sempre ciò può richiedere un po’ di tempo.
Chi è abituato al vecchio modello Blade 104 noterà sopratutto nei colpi piatto e frontale che occorre un diverso dosaggio della potenza.
La maggiore lunghezza del telaio in generale non crea particolari problemi di maneggevolezza, l’attrezzo risulta facile da gestire in tutti i colpi, sicuramente sopra la media delle altre long body.

La maggiore lunghezza maggiore si fa apprezzare a rete, dove la Blade 104 v7.0 resta ben manovrabile e acquisisce in stabilità senza perdere nella scherma, anche sui colpi ravvicinati.

Arriviamo al servizio, qui siamo certi che saremo tutti d’accordo. Questo è certamente il suo punto di forza. Grazie alla tecnologia FeelFlex abbiamo subito la miscela vincente tra potenza, precisione e comfort.
Affidabile, prevedibile, non occorre metterla alla frusta, la 104 v7.0 è generosa e mette subito a disposizione potenza e confidenza. La palla fila di piatto, lo slice gira molto e il kick – se lo sapete tirare – vi darà grandi soddisfazioni.

Insomma, Wilson ha portato tanti cambiamenti per ampliare la fascia di tennisti che possono apprezzarla. È una racchetta abbastanza duttile, certamente meno selettiva della sua predecessora. Probabilmente un agonista o comunque un giocatore di livello avanzato potrà preferire altri tipi di telaio, noi consigliamo di provarla, potrebbe essere quella giusta…

CLICCA QUI PER LA RECENSIONE DEL MODELLO UTILIZZATO DA STEFANOS TSITSIPAS: WILSON BLADE 98 V7.0 18X20

CLICCA QUI PER LA RECENSIONE DEL MODELLO UTILIZZATO DA SIMONA HALEP: WILSON BLADE 98 V7.0 16X19

151,20 €

anziché 210,00 €

Caratteristiche Tecniche

Ovale: 104 in²
Lunghezza:
70 cm
Peso:
290 g
Bilanciamento:
320 mm
Profilo:
24 – 22 – 22 mm 
Schema corde:
16 x 19
Rigidità:
60 RA

Controllo

Potenza

Leggerezza

Maneggevolezza

Stabilità

Wilson infografica

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *