Vai su
5 August, 2022, 20:23
Billie Jean King

Billie Jean King – Tutto in Gioco – L’autobiografia

Billie Jean King – Tutto in gioco

Billie Jean King è un simbolo nel mondo del tennis e non lo è diventata solamente grazie alle vittorie conquistate sul campo e ai trofei alzati, ma anche, e soprattutto, per ciò che è riuscita ad ottenere fuori dal campo, con battaglie a livello sociale e politico che hanno cambiato il ruolo femminile nel mondo dello sport.

Probabilmente i più giovani ne avranno sentito parlare e la conoscono per nome, ma non sanno realmente chi è e perché è così famosa nel nostro sport.
Per riassumere brevemente chi è Billie Jean King:

  • Per 6 anni è stata numero 1 al Mondo
  • Ha conseguito 12 vittorie Slam nel singolare (di cui 8 nell’era Open)
  • È stata la prima atleta donna a ricevere la medaglia presidenziale della libertà
  • Ha fondato la Women’s Tennis Association, WTA
  • Ha fondato la Women’s Sports Foundation
  • Nel 2020 la Fed Cup è stata rinominata Billie Jean King Cup, diventando la prima competizione mondiale a squadre dedicata a una donna
  • È stata selezionata tra i 100 americani più importanti del XX Secolo
  • Attualmente è Adidas global Ambassador

In questa autobiografia, Tutto in Gioco, scritta con la giornalista sportiva Johnette Howard e la scrittrice Maryanne Vollers, la King rivela quella che è stata la sua vita, tra successi in campo e sfide fuori dal campo per ottenere la parità di trattamento in uno sport che all’epoca era incredibilmente discriminatorio.
Una lotta all’inclusività che sente sua sin da adolescente, quando all’età di 10 anni venne tagliata fuori da una foto con un giocatore a un torneo in California solo perché indossava i pantaloncini e non la gonna. Lotta che prosegue per tutta l’adolescenza nel Tennis Club di Los Angeles dove si allenava e si doveva portare il cibo da casa mentre i suoi colleghi uomini ricevevano pasti gratuiti.

Disparità che è continuata anche a livello professionistico, dove gli uomini ricevevano premi in denaro otto volte tanto rispetto a quelli stabiliti per le donne. Quest’ultime che nei grandi tornei potevano giocare raramente su un campo centrale perché questo palcoscenico spettava al sesso maschile.
Insomma, tutti episodi particolari che l’hanno resa un’attivista e come dice lei: “Anche se non sei un’attivista nata, la vita può renderti dannatamente tale”.

Questa è Billie Jean King, una lottatrice, una ragazza che nel 1973 nella celebre “Battaglia dei sessi” riesce a demolire il cinquantenne Bobby Riggs che si era autoproclamato come maschilista sciovinista.
È, anche e soprattutto, un simbolo, un’icona, che racconta le sue battaglie al sessismo radicato, ai disturbi alimentari che la affliggevano, alle difficoltà economiche. Proprio questo tema è stato preso come oggetto dai suoi nemici, che infangavano i suoi nobili atti di ribellione come una sporca lotta al denaro da parte di una persona avida. Non era così, non lo è mai stato.

Billie Jean si racconta a cuore aperto e parla anche di un tema molto delicato che le ha provocato molta sofferenza: la sua omosessualità. Per anni la campionessa ha taciuto su i suoi rapporti con altre donne per paura di rovinare la sua carriera. Ha mentito alla sua famiglia, ai suoi colleghi, ai media. Dentro di lei lottava con la paura di esporsi, con la vergogna, con un’omofobia interiorizzata. Questa vicenda dà molto al libro dal punto di vista dell’emotività e può essere uno stimolo per tutti coloro che vivono al giorno d’oggi, pur in un contesto molto mutato e favorevole, analoghe tensioni. “Non sono uscita completamente allo scoperto perché non mi sentivo a mio agio a farlo fino all’età di 51 anni. Avrei voluto farlo prima”. Oggi Billie Jean King è una grande sostenitrice della comunità LGBTQ e dei pari diritti.

Completiamo questa recensione con un paio di citazioni molto significative che spiegano chi è questa donna e perché questo libro merita di essere letto:

“Ha cambiato il modo in cui le atlete e le donne in tutto il mondo si vedono e ha dato a tutti, indipendentemente dal genere o dall’orientamento sessuale, la possibilità di competere sia in campo che nella vita”Barack Obama

“Un modello costante nella mia vita, un importante esempio di integrità di fronte alle avversità. È una storia sulla forza personale, sull’immensa crescita e l’innegabile grandezza di una donna che ha resistito senza paura a una cultura che cercava di abbatterla”Serena Williams

SCOPRI QUI ALTRI BELLISSIMI LIBRI SUL MONDO DEL TENNIS 

Billie Jean King

€ 19,00

anziché € 20,00

Su Tennis World | Active Shop puoi trovare tutte le segnalazioni delle migliori offerte sul mercato, con relative recensioni, di:

NewsletterIscriviti alla nostra newsletter per ricevere promo personalizzate e restare aggiornato con le ultime notizie