fbpx
Vai su
24 February, 2020, 23:34

Babolat Pure Aero: La nuova racchetta di Rafa Nadal

Pure Aero nasce nel 2015 come evoluzione della Aero Pro Drive e si caratterizza per aver portato al limite massimo il concetto di spin e di potenza. Ha sbaragliato la concorrenza creando un livello decisamente più agonistico rispetto agli altri. Con il 2019 si è rinnovata ulteriormente aggiungendo dei contenuti che la pongono sempre di più all’apice delle racchette da 300 grammi.

Come per la Pure Drive 2018, il colore quasi unico distingue questa linea di racchette da tutte le altre. A dominare è il giallo pastello, non più fluo, colore sempre acceso e vivace in tutte le condizioni di luce e che mostra linee particolari nel fusto. Le serigrafie sono nere, a cominciare dalla scritta Aero che compare trasversalmente dal manico a salire verso il cuore della racchetta e quella Babolat all’interno dell’ovale.

Il telaio è praticamente invariato salvo il sistema dei passacorde e dei bumper, con una riduzione notevole dell’ingombro esterno e della parte superiore e mediana del piatto. Gli Spin Grommets sono stati ridisegnati anche all’interno, con un’apertura maggiore sulle verticali e con un materiale più morbido per far lavorare al meglio le corde. Babolat è sempre stata caratterizzata dal sistema Woofer, che è ben visibile all’interno del canale passacorde, mentre al manico la forma è più quadrata che rettangolare, con il sempre presente Syntec Pro da 1.90 mm di spessore. Sul tappo il logo Babolat.

La versione 2019 risulta essere leggermente più leggera in mano e viene portata in aria con assoluta facilità. Rimane comunque massiccia al punto giusto e la stabilità è ottima. È sensibile al tocco della palla e libera quest’ultima con grande naturalezza, che sia un colpo da fondocampo o un tocco a rete. Il controllo era senza dubbio il punto dolente della versione precedente e la Aero Pure 2019 lo ha risolto diminuendo leggermente la potenza. Questa ora si gestisce bene con il braccio e si possono controllare sia l’uscita di pala che la rotazione, che risulta essere molto abbondante.

Questa versione resta un telaio agonistico, molto più di una Pure Drive, riferimento di giocabilità e prestazione “facile”, ma ora la richiesta fisica è sicuramente meno esigente, nonostante sia necessaria pur sempre un’adeguata abilità tecnica, soprattutto riguardo allo swing ampio.

I difetti sono davvero pochi e tutti legati alla richiesta tecnica nel suo utilizzo, che rimane comunque abbastanza elevata. È una racchetta faticosa da gestire probabilmente, ma è potente e cattiva con un buon controllo.

Insomma, Babolat ha cercato di rivoluzionare la racchetta di Rafa Nadal attraverso un lavoro ad hoc realizzato sui feedback dell’utenza sul modello precedente. Il risultato è assolutamente godurioso, perché Pure Aero è sempre più cattiva, aerodinamica e vincente. Ideata per quei giocatori che utilizzano lo spin per dominare la competizione, garantendo più controllo e una migliore sensazione all’impatto con la palla.

Caratteristiche Tecniche

Ovale: 100
Lunghezza:
27
Peso:
300 g
Bilanciamento:
320
Beam Width:
23 – 26 – 23
String Pattern:
16×19
String Tension:
23 – 27 kg

Controllo

Potenza

Leggerezza

Maneggevolezza

Stabilità

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *